VIAREGGIO. LA SETTIMA TAPPA DELLA IMAF CHEFS' CUP
A poco meno di un mese dalla prima tappa della IMAF CHEFS' CUP, svoltasi a Roma il 15 maggio, la competizione tra coppie di chef stellati ispirata al mondo dell'arte e ideata da Rossella Canevari, approderà l'11 giugno a Viareggio per il suo settimo e ultimo appuntamento. Nello specifico la cena con performance culinaria verrà ospitata dal Ristorante La Conchiglia dell'Hotel Astor. A mettersi in gioco e sfidare le precedenti sei coppie di celebri chef saranno altri due protagonisti del panorama gastronomico nostrano, Igles Corelli e Vincenzo Di Grande, il primo alla guida della cucina del Ristorante Atman, a Pescia, in provincia di Pistoia, l'altro del Ristorante Il Colombaio, a Casole d'Elsa, nel senese. 
 
Due chef, originari del nord Italia, che hanno deciso di regalare a due splendide location dell'entroterra toscano la loro lunga esperienza nel campo della ristorazione e che in occasione della IMAF CHEFS' CUP rimarranno nella stessa regione, spostandosi però verso la costa, ospitati da una rinomata località marittima.

Entrambi dotati di grandi capacità tecniche e particolarmente attenti alla scelta di prodotti di origine italiana, sono fautori di due generi di cucina molto diversi per quanto riguarda l'approccio. Se da un lato, infatti, Corelli è conosciuto per il suo intuito e la sua genialità come uno sperimentatore, uno di quegli chef che ha voluto e saputo precorrere i tempi, diventando un maestro dell'avanguardia gastronomica nostrana, Di Grande ha un'impronta più classica, che mira alla combinazione di sapori, profumi e colori, al fine di ottenere grazie a ogni sua creazione un percorso gustativo d'eccellenza, capace di deliziare anche il palato più esigente.
 
La performance culinaria a cui daranno vita, che rispecchierà non solo il loro talento ai fornelli, ma anche le loro preferenze e le loro conoscenze in campo artistico, ha tutte le carte in regola per stupire la giuria di esperti chiamata ad osservare il loro cooking show e a gustarne il risultato.
 
In fondo partecipare all'ultima tappa di una competizione ha tra i vantaggi quello di sapere già cosa hanno ideato e presentato gli altri concorrenti, e quindi gli elevati livelli qualitativi a cui non solo bisogna avvicinarsi, ma che è necessario superare se si vuole scalare la classica, ancora capeggiata dalla coppia Marziale-Cerveni, che ha totalizzato 58 punti.
 

Ecco i nomi dei componenti della guria di qualità:
 
Irene Arquint - Giornalista enogastronomica Il Tirreno
Paolo Salvetti - Presidente di Versiliatoday, Quotidiano on line sulla Versilia
Edemondo Bertolucci - Presidente Rassegna culturale Viareggio Incontri 
 
 
Lo chef Igles Corelli introdurrà nella sua ricetta - e per la prima volta nel corso della IMAF CHEFS' CUP - elementi di cucina molecolare, cimentandosi con un risotto al cavolo viola, gelato ai fiori di zucca, aria di pomodoro al fumo di camomilla, intitolato "La formula dei colori in un sorriso" e ispirato a uno specifico periodo artistico: il Futurismo. Lo chef Vincenzo Di Grande, con "Marina", è invece partito da quelle suggestioni che gli suscitano le opere del pittore contemporaneo lucchese Antonio Possenti, e svilupperà un piatto incentrato sull'ostrica con la sua perla.
 
 
Una performance culinaria davvero interessante e destinata a riservare molte sorprese, quella della coppia di chef Corelli-Di Grande, al termine della quale il resident chef del Ristorante La Conchiglia - Hotel Astor, Silvio Ghirardi, proporrà un menù degustazione.
 
 
Per tutti gli aggiornamenti potete seguirci sulla pagina Facebook della IMAF CHEFS' CUP e guardare i video delle precedenti tappe sul canale YouTube dedicato

Per tutte le info sulle locations e prenotazioni: sina.marketing@sinahotels.com - tel 06488933200 

Commenti
Nessun commento