TROIANI-TERRINONI E I LORO GAMBERI ALLA FORREST GUMP
La seconda edizione della IMAF CHEFS' CUP Italia è giunta a Perugia venerdì 28 febbraio e la location della catena alberghiera di lusso SINA che ha ospitato questo quinto appuntamento, il Ristorante Collins dell'Hotel Brufani Palace, ha di nuovo portato fortuna ai due cuochi protagonisti della tappa. Se infatti proprio qua, durante la scorsa edizione, gli chef Marziale e Cerveni si erano aggiudicati la vittoria della fase italiana, a conclusione di quet'ultima serata di alta gastronomia, la coppia formata dagli chef stellati Angelo Troiani (Ristorante Il Convivio Troiani, Roma) e Giulio Terrinoni (Ristorante Acquolina, Roma) risulta niente meno che prima nella classifica generale!
 
Introdotti come sempre dall'ideatrice delle manifestazione, Rossella Canevari, i due chef hanno saputo conquistare i loro spettatori, un pubblico umbro particolarmente attento e partecipativo, grazie al loro rinomato talento ai fornelli, nonché alle loro doti oratorie. Infatti, da bravi docenti - entrambi insegnano alla scuola di cucina Coquis a Roma, di cui Troiani è direttore - si sono concentrati tanto sulla realizzazione delle due ricette, quanto sulla spiegazione delle varie fasi di preparazione, puntando molto sul gioco di squadra. 
 
Dunque una coppia già ben rodata da anni di collaborazioni e di amicizia che, sulla base del tema principe della manifestazione, "Film tratti da libri", ha reso omaggio alla bellissima pellicola "Forrest Gump", tratta dall'omonimo romanzo di Winston Groom, firmata da Robert Zemeckis nel 1994.
 
Il primo a esibirsi è stato Angelo Troiani, con la sua "Zuppa alla Bubba", un piatto incentrato su un abbinamento inusuale: gamberi e formaggio, nello specifico gamberi rossi al bergamotto su zuppa di burrata. Con food cost piuttosto basso questo piatto si è rivelato delizioso al palato, impreziosito da frutta speziata, carciofi croccanti e foglie di alloro. Troiani è stato poi eccezionale nel raccontare ai presenti tutti i passaggi, sapientemente eseguiti live dal suo commis d'eccezione Terrinoni.
 
Con il suo "Spaghettone Shrimp Balls" Chef Terrinoni ha invece voluto strizzare un po' l'occhio alla finale americata rivisitando in chiave nostrana le famose meatballs d'oltreoceano. La pasta scelta si è poi rivelata molto apprezzata anche per l'ironicità della forma e del nome: un vero e proprio "spaghettone" arricchito da erbe, profumi e spezie tipici dell'eccellenza gastronomica italiana. Forse meno loquace all'inzio, Terrinoni si è poi sciolto a ha svelato al pubblico alcuni di quei trucchetti di cui gli chef sono molto gelosi.
 
Due grandi talenti ai fornelli che hanno conquistato anche per simpatia e disponibilità, regalando uno spettacolo che, al termine dei due cooking show è stato giudicato da una giuria di esperti del settore:
 
- MARILENA BADOLATO (Critico enogastronomico)
- ROBERTO MARIOTTI (Ricercatore presso l'Istituto di Genetica Vegetale di Perugia, assaggiatore Slow Food)
- ANGELO VALENTINI (Enologo, enobibliofilo, oxologo)


Ed ecco come i tre giornalisti del mondo enogastronomico si sono espressi rispetto a "Zuppa alla Bubba" e "Spaghettone Shrimp Balls":

1) bontà del piatto: 20 su 20
2) aderenza al tema: 19 su 20
3) complicità di coppia: 20 su 20
4) costo del piatto (rapporto costo/bontà): 19 su 20

TOTALE PUNTEGGIO: 78

 


 

Oltre alla giuria e al giudice garante Sergio di Sabato, direttore marketing di Kimbo, era presente in sala la giornalista Danila Bonito, autrice del libro "Sogni di marzapane"

A completare il menù della serata una serie di specialità proposte dallo chef resident del Ristorante Collins, Marco Faiella.
 

La prossima tappa della seconda edizione della IMAF CHEFS' CUP si svolgerà a Venezia, presso il ristorante Antinoo's del Centurion Palace, appuntamento dedicato a "Il grande Gatsby"
 
 
 
PHOTO GALLERY della serata di Perugia
 
Classifica Generale 
della II° ed. della IMAF CHEFS' CUP
 
 
Photos Courtesy of Franco Covi
Rossella Canevari styling by Nathalie Schlaeger

Commenti
Nessun commento