STEFANO CERVENI... ASPETTANDO SAN FRANCISCO
Ci racconti il momento più emozionante della fase italiana della IMAF CHEF’S CUP, che ti ha visto gareggiare in coppia con Rosanna Marziale ?
In assoluto il momento del commento della giuria, i complimenti ricevuti per la passione e l’entusiasmo di aver proposto una ricetta densa di significati.
 
Secondo te, quale “ingrediente” è stato determinante per la vostra vittoria?
Il fatto di aver interpretato un tema oggi molto attuale, la complicità di coppia con Rosanna, scaturita dal fatto che crediamo fortemente negli stessi valori di vita e cucina; inoltre ci siamo veramente divertiti nel coking show, penso che l’atmosfera che si è creata abbia giovato alle valutazioni della giuria
 
La seconda serata della fase americana della competizione, il 10 settembre, sarà dedicata al tuo ristorante italiano, Due Colombe. Ristorante al Borgo Antico, e alle specialità della tua cucina. Ci puoi rivelare qualche dettaglio sul menù che hai intenzione di proporre agli ospiti del ristorante Il Fornaio, a San Francisco?
Saranno piatti che hanno fatto la storia del mio ristorante, fortemente legati ai sapori ed alle tradizioni della franciacorta.
Per questa occasione ho pensato di non preparare piatti creativi o concettuali, voglio portare i profumi della franciacorta oltre oceano…
 
Come ti stai preparando per la trasferta nel States e, soprattutto, per il cooking show finale, che si terrà l’11 settembre sempre al ristorante Il Fornaio?
Come ho fatto per Perugia…. Non pensandoci, altrimenti l’adrenalina sale troppo in anticipo.
Al momento finale, cercherò di fare tutto con la solita passione e serenità… vedremo che succede!!!
 
Tu e Rosanna avete dimostrato una grande complicità di coppia. Cosa provi nel doverla sfidare in questo testa a testa conclusivo?
Sarà un’emozione strana, siamo diventati amici e ci stimiamo davvero tanto.
Sicuramente cercherò di vincere, ma so che nel caso contrario brinderò comunque al suo successo.
 
Questa avventura artistico-gastronomica che ti porterà oltreoceano, nonché l’eventuale vittoria, in che modo pensi influirà sul tuo futuro e sulla tua crescita professionale in campo culinario?
Sono convinto che sarà un’esperienza intensa e preziosa, il confronto genera sempre crescita, cosa della quale sono sempre “affamato”…
 
 
LEGGI ANCHE LA PRECEDENTE INTERVISTA DEDICATA ALLO CHEF STEFANO CERVENI CLICCANDO QUI

Commenti
Nessun commento