ROS E DINATO COPPIA VINCITRICE DELLA TERZA EDIZIONE
 

PER LO SPAREGGIO ITALIA E THAILANDIA

UNITE PER EXPO PER LA FINALE A COPPIE DI CHEFS’ CUP 2015

 

Il 22 Giugno all'Hotel The Gray di Milano si sono sfidate le due coppie giunte in pari merito nella classifica finale di Chefs' Cup 2015, la competizione internazionale  tra coppie di chef stellati Michelin. Dopo le 7 tappe del tour, che si sono svolte da Roma a Firenze, passando per Perugia, Viareggio, Milano, Venezia e Torino, tra gennaio ed aprile scorsi nei ristoranti del gruppo SINA Hotels, la manifestazione giunge quasi al capolinea, con la finale tra le coppie che hanno conquistato pari merito la prima posizione. Uno spareggio tra eccellenze, che si contendono il gran finale (che si svolgerà a settembre) e il premio nel paese gemellato di questa edizione: l’esotica Thailandia.

 

 
 
Nicola Dinato, Viviana Varese, Prin Polsuk, Cristina Bowerman e Raffaele Ros
 

Le due coppie che si sono contese questa data sono state: Viviana Varese del ristorante Alice di Milano in coppia con Cristina Bowerman del ristorante Glass Hostaria di Roma, contro Raffaele Ros del Ristorante San Martino di Venezia in coppia con Nicola Dinato del Ristorante Feva di Castel Franco Veneto.

 

Ospite d'Eccezione il Tailandese PRIN POLSUK.

 
Durante La serata gli Chef hanno dovuto presentare dinuovo le ricette proposte durante la manifestazione, davanti ad una giuria d'eccezione che ha decretato le due ricette migliori.
 
     
Gli Chef Prima della competizione
 
Giovanna Martini, insieme a Rossella Canevari, ideatrice della manifestazione, hanno accompagnato giuria e pubblico durante la favola gastronomica raccontata dagli chef con i loro piatti.
 
Gli Chef con Rossella Canevari
 
Il primo Show Cooking è stato quello di Nicola Dinato, che ha presentato un antipasto ispirandosi alla favola di Alice nel Paese delle meraviglie.  Lo chef Dinato ha iniziato la sua performance elettrizzando i palati con un Raviolo Al Fungo Magico, un misto di funghi essiccati con Sechuan Buttons, che provocano una piacevole sensazione elettrizzante e anestetizzante per il palato.
Nicola Dinato in coppia con Raffaele Ros, aveva presentato questa ricetta nella tappa viareggina di Chefs Cup, lo scorso marzo.
 
   
Cooking Show di Nicola Dinato
 
Nicola ha continuato il suo Cooking Show cucinando, uno dopo l'altro tutti i personaggi della favola: l'orologio del cappellaio magico, il Bianconiglio, le ostriche curiose e ovviamente Alice. Tutti ingredienti assolutamente diversi tra loro, consistenze diverse che si sono alternate in un gioco di sapori opposti. 
 
   
Cooking Show di Nicola Dinato
 
Il non sense della favola è ben interpretato nel piatto, così come la trasgressione, raffigurata da ingredienti opposti tra loro che si vanno  ad amalgamare nel palato, raccontando sapori e mondi diversi. Il piatto era accompagnato dalla regina di cuori, una carta commestibile fatta da: latte di mandorla, rapa rossa e colatura di Alici. 
 
           
Alice nel paese delle meraviglie dello Chef Nicola Dinato
 
Secondo Show Cooking è stato quello di Raffaele Ros, compagno di coppia di Dinato. Ros aveva anche lui gia proposto nella tappa di Viareggio una zuppa, trasposizione di piselli e seppia ispirata alla favola, Il Lago dei Cigni.
 
     
Show Cooking dello Chef Raffaele Ros
 
Anche lo Chef Ros non ha mancato di fantasia, iniziando lo show con le lacrime della madre di Odette; ha creato un lago sul quale, fase dopo fase ci ha fatto vivere la storia, a Viareggio la giuria definì il suo piatto "come un artista che pennellata dopo pennellata crea un opera d'arte".
Il fondo del lago era composto melanzane prelina, tartufo nero, scalogno, acciuga, prezzemolo; i Ciotoli del lago erano composti da pane panko; Il "profondo blu", come definito dallo chef, era composto  cavolo nero e acqua di mare; i cigni erano formati da praline di pancia di seppia, Scirass fresco e crema di mandarino salata, infine il Brodo di lago a definire il piatto era formato da piselli freschi, cime di finocchio e sedano verde.
 
   
Il Lago dei Cigni dello Chef Raffaele Ros
 
Un piatto tecnico quello dello stellato veneto Raffaele Ros, in cui nessun elemento è lasciato al caso. A vederlo sembra un quadro, che nonostante i colori brillanti ricorda la malinconia della favola, un piatto profondo e pregno di significato, che ha lasciato pubblico e giuria senza parole ma con una storia da assaporare e vivere tramite il palato.
 
Terzo show cooking è stato quello di Viviana Varese, che in coppia con Cristina Bowerman hanno gareggiato lo scorso marzo a Venezia.
La Chef Varese ha presentato un primo piatto vegetariano, un antipasto vegetariano, Biancaneve e i 7 Nani: Cubetti di verdure alle spezie, spuma di parmigiano e riso selvaggio canadese.
 
   
Show cooking della Chef Viviana Varese
 
Ogni cubetto di verdure rappresentava uno dei sette nani, studiato in base alla propria psicologia, ad esempio il nano Pisolo, noto per la sua narcolessia, è stato rappresentato da rapa bianca e zafferano poichè lo zafferano è ipnotico e sedativo. Biancaneve era rappresentata da spuma di parmigiano, la Strega cattiva da riso selvaggio, infine non poteva mancare la Mela avvelenata composta da palline di mela rossa e frutto della passione.
 
  
Biancaneve e i 7 Nani della Chef Viviana Varese
 
Ultimo Show Cooking in gara è stato quello di Cristina Bowerman che ha incantato la giuria con una ricetta ispirata alla favola di Cenerentola: Anatra con songino al burro e salsa di melograno  decorata con una foglia di cavolo nero fritto. Il tutto accompagnato da tartarre di cuore d'anatra ai frutti di Bosco.
 
   
Show Cooking della Chef Cristina Bowerman
 
 
 
La Chef Cristina Bowerman ha così raccontato il suo piatto: "come nella favola di cenerentola dietro l'apparenza di povertà e bruttezza si nascondono meraviglie. E al contrario di cenerentola, favola con la quale ho avuto sempre qualche problema, non abbiamo bisogno di un principe azzurro per farci apprezzare. Il petto d'anatra dal taglio apparentemente tenace, si rivela gustoso e succulento e il cure d'anatra, crudo, incute timore ma poi si rivela una sorpresa gustosa e creativa".
 
  
Cenerentola della Chef Cristina Bowerman
 
La giuria di qualità che ha valutato i piatti nello spareggio di Milano, è stata composta da:
 
FAUSTO ARRIGHI: Ex Direttore Guida Michelin
DAVIDE OLTOLINI: Giornalista e Critico enogastronomico
ILARIA MAZZAROTTA: Blogger comfortfoodie.it
 

  
I Giurati: Davide Oltolini, Ilaria Mazzarotta e Fausto Arrighi
 
A chiudere la serata l'ospite D'onore PRIN POLSUK è il sous chef del ristorante Nahm del Metropolitan by Como Hotel di Bangkok, al momento il ristorante di cucina tailandese più celebrato del mondo – e non solo perché è al 32° posto assoluto della World’s 50 Best 2013 e al terzo dellaWorld’s 50 Best asiatica. È l’insegna dell’australiano Dave Thompson, chef-autorità che nel settembre 2010 decise di traslocare il Nahm da Londra – prima stella Michelin per un’insegna di cucina thai, ottenuta nel 2002 - a Bangkok per entrare ancora più a contatto con la ricchezza di ingredienti di un paese straordinario.
 
   
Cooking Show di Prin Polsuk
 
Prin Polsuk ha presentato la sua ricetta Himmapam, Foresta Antica. Si è ispirato ad una favola del suo territorio per la sua performance
 
Himmapam Foresta antica dello Chef Prin Polsuk
 
Il diffice compito di replicare i piatti di 5 Chef stellati per il pubblico, non poteva che essere affidato allo Chef  Sandro Masci, fondatore insieme alla Pasticcera Giulia Steffanina della prestigiosa scuola di cucina Les Chefs Blancs di Roma. Che vanta oltre 75 chef stellati come docenti, Les Chefs Blancs è anche partner di Chefs' Cup.
 
   
Lo chef Sandro Masci con gli Chef in concorso
 
Alla fine di questa favolosa favola gastronomica raccontata dagli chef setellati al The Gray il 22 giugno, la giuria ha avuto l'arduo compito di decretare una coppia vincitrice.
All'unanimità la giuria ha dichiarato le ricette di Raffaele Ros e Nicola Dinato vincitrici della competizione Chefs' Cup 2015.
 
   
Raffaele Ros e Nicola Dinato Coppia Vincitrice Chefs' Cup 2015
 
La coppia ben collaudata di chef, dovrà separarsi per la finale e scontrarsi vicendevolemte. Il 13 settembre a Milano durante la finale di Chefs' Cup 2015 verrà dichiarato il vincitore finale, che volerà in Tailandia per godersi la vittoria.
 
    
GLI chef con i Premi

Commenti
Nessun commento