GIANLUCA MECH E LA DIETA TISANOREICA. L'INTERVISTA
Gianluca Mech è un giovane imprenditore che, dopo aver ereditato dalla famiglia l'importante patrimonio della tradizione decottopirica, ha deciso di approfondire ulteriormente i suoi studi e di mettere le sue conoscenze e la sua esperienza al servizio delle persone con problemi di peso, dando vita a un vero e proprio protocollo dietetico, la Dieta Tisanoreica
 
Il cuore della Dieta Tisanoreica risale alla secolare tradizione erboristica della Decottopia: un antico metodo di estrazione e mantenimento dei principi attivi di almeno dieci piante in forma liquida senza l’utilizzo di alcool, di zuccheri, e di conservanti.
 
L'utilizzo degli Estratti Tisanoreica, ossia decotti, è ideale non solo per chi intende dimagrire, ma anche solo per sentirsi bene. Infatti questi estratti non sono medicinali con finalità terapeutica ma vengono proposti per migliorare lo stato nutrizionale, ottimizzando la condizione di benessere generale e favorendole funzioni fisiologiche dell’organismo.
 
In particolare Cosmech consiste in una gamma di prodotti cosmetici appositamente formulati per offrire un risultato unico ed esclusivo che ha come obbiettivo benessere e bellezza, portando nel settore dell’estetica professionale un protocollo globale dove la natura e la scienza si combinano. Grazie all’esclusiva formulazione ad altissima concentrazione di attivi funzionali, la ridotta presenza di conservanti e la sinergia degli estratti decottopirici Nature Fashion, Cosmech propone soluzioni mirate al trattamento di ogni inestetismo viso e corpo con protocolli e metodi di lavoro esclusivi.
 
Abbiamo approfondito il discorso sulla Dieta Tisanoreica e sui suoi effetti benefici direttamente con Gianluca Mech, che ci ha inoltre parlato del suo percorso professionale, delle prospettive future della sua attività dedicata alla salute e al benessere, nonché dei suoi gusti in merito all'arte e al cibo.
 
 
L'INTERVISTA:
 
Descrivi il tuo percorso lavorativo in breve..
Entro da giovane nell’azienda di famiglia, dividendomi tra il lavoro e gli studi: già all’età di 6 anni seguivo mio padre Giovanni in laboratorio e lo aiutavo a fare gli estratti più semplici insieme al fratello e alle tre sorelle che, crescendo, hanno imboccato strade diverse. E' spettato quindi a me, appena maggiorenne, era il 1987, prendere in mano le redini dell’azienda. Grazie alla lunga esperienza maturata nel campo della fitoterapia, ho poi ulteriormente sviluppato la formula galenica della Decottopia® e ideato il Protocollo Globale della Dieta Tisanoreica®.
 
Quali ‘ingredienti’ ti hanno permesso di farcela?
La costanza e la motivazione. Non ho problemi ad ammettere di aver ricevuto molte porte in faccia, ma ringrazio chi l'ha fatto perché è anche grazie a chi non credeva in me che sono riuscito a diventare quello che sono ora.
 
Qual è la caratteristica principale del tuo carattere?
Sono sicuramente una persona passionale.
 
Il  tuo piatto preferito?
La pasta, naturalmente Tisanoreica, con un profumato pesto alla genovese.
 
Cucini? Se sì, qual è l'ingrediente che usi di più ai fornelli?
Sono spesso in viaggio e purtroppo non ho molto tempo per cucinare… Ma l'ingrediente segreto che utilizzo nelle rare occasioni in cui posso cucinare nella tranquillità della mia casa è sicuramente il relax. Cucinare con calma rende i piatti più buoni, ci si dedica di più e amo che le pietanze siano presentate ad arte, perché si mangia anche con gli occhi.
 
Il tuo rapporto con l'arte e la tua forma d'arte preferita?
Ho una gran passione per l'antiquariato e la pittura.
 
Se fossi un quadro o un’opera d’arte quale saresti? 
Le tele strappate e i sacchi iconici di Alberto Burri.
 
Se fossi un film…?
"Giulietta degli Spiriti" del grande Federico Fellini.
 
Se fossi una canzone/una musica…?
Amo la spensieratezza e l'energia di "Into the groove", brano del 1985 dell'inossidabile Madonna.
 
Se fossi un libro…?
Un classico: "I Promessi Sposi" di Alessandro Manzoni.
 
Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
Tra i miei prossimi obiettivi, quello di portare la dieta tutta italiana Tisanoreica negli Stati Uniti, anche per cercare di aumentare la consapevolezza sulla qualità del cibo che mangiamo. Soprattutto negli USA sono molti i cibi "falsamente" italiani, che dal punto di vita salutistico non hanno certo le stesse virtù organolettiche e nutritive dei veri prodotti Made In Italy. Esportare la Dieta Tisanoreica esprime anche l'intenzione di fare chiarezza su quello che è vero cibo italiano e quello che invece non lo è. Da un punto di vista meramente gastronomico forse ci si può anche accontentare, ma dal punto di vista salutistico non si può certo dire lo stesso.
 
Come si può dunque mangiar bene per sentirsi in forma?
Come dicevo prima, bisogna guardare alla qualità del cibo.
 
Ci sono dei cibi da preferire rispetto ad altri?
Si potrebbe fare un discorso generalista sui cibi che più aiutano il corpo a depurarsi, oppure a salvaguardare la salute di cuore, fegato e reni. Ma vorrei spostare l'accento sul fatto che ognuno di noi ha bisogno di determinati alimenti per sentirsi bene. Nuovi studi scientifici nel campo della nutrizione hanno dimostrato quanto sia importante prendere in considerazione il patrimonio genetico, quindi il DNA di ogni singolo individuo, per creare una dieta personalizzata e altamente efficace. Le calorie non sono uguali per tutti, infatti alcune persone possono mangiare qualunque cosa senza ingrassare, mentre altre non hanno questa fortuna. Responsabili di ciò sono in parte i geni. Per fare degli esempi: ci sono individui altamente sensibili ai grassi e ai carboidrati raffinati, ma resistenti all'esercizio fisico. Per perdere efficacemente peso costoro dovranno adottare una dieta bassa in grassi saturi e carboidrati, e sottoporsi a un esercizio fisico caratterizzato da maggiore sforzo. E poi si trovano soggetti con bassa sensibilità ai grassi e ai carboidrati. Se in questi casi si presenta la necessità di perdere peso, sarà sufficiente seguire la dieta di base e un regolare esercizio di media intensità. Noi infatti abbiamo studiato la dieta Tisanoreica Genomech con il tamponcino che che analizza alcuni geni-chiave legati alla nutrizione e altri eventuali deficit del nostro metabolismo. Il Centro Studi Tisanoreica, sulla base del test genetico, elabora la “dieta su misura” nella quale consiglia l’alimentazione più corretta e soprattutto mirata al profilo genetico della persona che sceglie il nuovo servizio Tisanoreica.
 
Quali altri consigli ti senti di dare a chi vuole condurre uno stile di vita sano?
Sicuramente dedicare grande attenzione alla qualità dei cibi e unire una sana attività fisica.
 
Il tuo motto?
Ovviamente "Non sono a dieta, sono in Tisanoreica" …

Commenti