97 SU 100 IL PUNTEGGIO DELLA 7° TAPPA DI CHEFS' CUP
SETTIMA E ULTIMA TAPPA CHEFS' CUP 2015
Ristorante LE SCUDERIE, RELAIS VILLA MATILDE, ROMANO CANAVESE (TO)
 
 
IL 9 APRILE presso il Ristorante LE SCUDERIE DEL RELAIS VILLA MATILDE A ROMANO CANAVESE si è svolta la 7° Tappa della Chefs' Cup Pre Expo 2015. I protagonisti stellati di quest'ultima tappa sono stati: Massimiliano Celeste del ristorante Il Portale di Verbania e Paolo Gramaglia del ristorante President di Pompei.
 
I due Chef, con un punteggio di 96 su 100 si sono aggiudicati il secondo posto nella Classifica didella competizione. (CLASSIFICA)
 
Lo Chef Massimiliano Celeste con lo Chef Paolo Gramaglia
 
Giovanna Martini, la presentatrice della manifestazione, ha accompagnato giuria e pubblico, nella favola gastronomica creata dagli Chef per la manifestazione. Il Piemontese Massimiliano Celeste ha proposto una ricetta ispirata alla favola Il Giovane Gambero, mentre il campano Paolo Gramaglia, per il suo piatto si è ispirato alla favola di Fedro La montagna patoriente. Due regioni diverse che hanno avuto come punto d'incontro il voler raccontare il proprio territorio.
 
     
Gli Chef con Giovanna Martini
 
Lo Chef Resident Mauro Vicini, del ristorante Le scuderie del Relais Villa Matilde di Romano Canavese, ha avuto il compito di completare il menù della serata, per il pubblico. Lo Chef Vicini ha proposto i seguenti piatti: Primo, Risotto Carnaroli al ragù di rana mantecato alle bollicine di erbaluce; Dessert, La bella addormentata nel bosco, Budino di pane alla vaniglia con mousse al rosolio.
 
   
Lo Chef Resident Mauro Vicini con Gli Chef Massimiliano Celeste e Paolo Gramaglia
 
La serata è iniziata con lo Show Cooking di Massimiliano Celeste, che per l'occasione ha creato una ricetta ispirata alla favola di Gianni Rodari Il Giovane Gambero. Lo Chef ha proposto un antipasto: Il giovane gambero, Variazione di Gamberi D'acqua Dolce; un gambero crudo con la burrata, gambero affumicato con bavarese e bottarga di Luccio e gambero cotto con grifola frondosa. 
 
  
Il Giovane Gambero dello Chef Massimiliano Celeste
 
Ha così raccontato il suo territorio lo chef Celeste, sia con la favola, infatti Rodari ha le sue stesse origini, sia con gli ingredienti, tipici della zona del lago maggiore. Lo Chef ha così motivato la sua scelta: " ho deciso di ispirarmi al giovane gambero, perchè io ho fatto come lui: infatti nel mio territorio è difficile andare controcorrente, ed io l'ho fatto. Come il gambero che ha deciso di andare avanti".
 
  
Lo Chef Massimiliano Celeste mentre presenta il suo piatto alla giuria
 
Secondo, ma non per importanza, lo Show Cooking dello Chef Paolo Gramaglia, anche Gramaglia ha portato in sala il suo territorio, scegliendo per la sua ricetta una Favola che Fedro ha scritto durante il suo soggiorno a Pompei: La montagna Partoriente, ispirato dai diversi terremoti e dalle colate del Vesuvio. Il piatto di Paolo Gramaglia era un secondo: Vesuvio Fuoco e Fiamme,  una spigola flambeggiante al BAS armagnac con mandorle, Lacrime cristi del Vesuvio, pomodorini del vesuvio e lapilli di olive. 
 
    
Vesuvio Fuoco e Fiamme dello Chef Paolo Gramaglia
 
La portata dello Chef era accompagnata dai pani dell'antica pompei, un excursus storico che lo chef ha voluto raccontare, i pompeiani infatti mangiavano le pietanze accompagnate dai diversi tipi di pane che producevano, a seconda del proprio status sociale. 
 
  
I Pani dell'Antica Pompei dello Chef Gramaglia
 
La Giuria di Qualità che ha votato i piatti nella tappa di torino era composta da:
 
CARLA DIAMANTI, Giornalista: Touring Club, La Stampa, Marco Polo, Alice in Cucina
DARIO BRAGAGLIA, Giornalista: La Stampa, Gambero Rosso, Itinerari Slow
RENATO GIRELLO, Giornalista Gustochannel
 
   
Gli Chef con la Giuria
 
La Giuria di qualità, insieme alla giuria Garante che segue ogni tappa, ha valutato secondo i seguenti criteri e punteggi:
 
1) bontà del piatto: 17 su 20
2) aderenza al tema: 20 su 20
3) complicità di coppia: 19 su 20
4) costo del piatto (rapporto costo/bontà): 20 su 20
5) Valore estetico-artistico del piatto: 20 su 20
 
TOTALE PUNTEGGIO:  96 su 100
 
Una terza edizione di Ex Aequo quella di CHEFS' CUP pre Expo 2015, infatti gli Chef Gramaglia e Celeste si pongono al secondo posto insieme alla coppia formata da Biagiola e Damiani che hanno gareggiato lo scorso 20 febbraio a Perugia.
 
  
Massimiliano Celeste e Paolo Grmaglia durante lo Show Cooking
 
   
Gli Chef Celeste e Gramaglia con Giovanna Martini e lo Chef Resident Mauro Vicini
 
Al primo posto invece si confermano le coppie stellate formate da: Isa Mazzocchi e Aurora MazzucchelliRaffaele Ros e Nicola Dinato e Cristina Bowerman con Viviana Varese, che hanno ottenuto il punteggio di 97/100 (CLASSIFICA).
 
Prima della finale, prevista per il 22 giugno a Milano durante Expo, le tre coppie si affronteranno davanti ad una giuria che decreterà i finalisti.
 
La coppia che andrà in finale, sarà separata ed a ciascuno chef sarà affiancato uno chef stellato internazionale.
 
 

Commenti
Nessun commento